Lambrusco Grasparossa semisecco Modena

Dove gustare il Lambrusco Grasparossa semisecco a Modena

Dal 1860, presso il podere Cà Berti, la tradizione per l’allevamento prima e per la coltivazione di uva da vino poi, ha portato alla nascita di un’azienda che nel tempo si è inserita a pieno titolo tra le più interessanti realtà di produzione del Lambrusco Grasparossa semisecco a Modena. Questo vino, di tipica produzione locale, in poco tempo ha saputo farsi riconoscere per le sue particolari qualità e per il gusto, tanto da divenire tutelato dal marchio DOC. Va sottolineato che storicamente il Lambrusco di Modena era utilizzato per lo più come vino da taglio e solo a partire dal secondo dopoguerra ha iniziato a ritagliarsi uno spazio come vino da tavola con una dignità propria.
Il Lambrusco Grasparossa semisecco realizzato presso il podere Cà Berti di Modena deriva da una piantagione in collina, a 220 metri sul livello del mare, che si estende per trenta ettari, tutti coltivati a vite e frutta. Il vitigno è intervallato da cespugli di rose e filari di cipressi in grado di assicurare le giuste note di gusto al vino.

La cantina del Lambrusco Grasparossa semisecco Modena

Il Lambrusco Grasparossa semisecco Modena che viene prodotto presso il podere di Cà Berti è di ottima qualità; tuttavia, questo vitigno non permette di realizzare un ampio numero di bottiglie all’anno. Si tratta di una politica ben precisa, attuata per garantire la modalità di produzione artigianale che caratterizza il vino Cà Berti: l’uva viene raccolta a mano, e la vinificazione e il confezionamento sono di tipo artigianale. Questo significa che il prodotto viene continuamente controllato per garantire l’elevata qualità del vino e, quindi, delle bottiglie poste in commercio.
Il vino viene conservato a particolari condizioni di temperatura e umidità in una cantina sotterranea dotata di tutte le attrezzature necessarie alle differenti fasi della lavorazione. Inoltre, tutte le caratteristiche del vino e i parametri chimico-fisici vengono regolarmente controllati in diversi momenti per garantire l’alto livello qualitativo, in grado di soddisfare anche i palati più esigenti.

 

Gusto e accostamenti

Gli appassionati di vino sanno bene come il Lambrusco Grasparossa semisecco di Modena sia un vino tipico proprio della zona del modenese e del mantovano: presenta caratteristiche organolettiche specifiche, come il colore rosso rubino o granato di più o meno scuri, un odore intenso e un sapore fresco e frizzante. Proprio il gusto forte e deciso lo rende perfetto per essere gustato nei periodi invernali, ossia durante la stagione fredda. Può essere associato con successo a salumi e formaggi nazionali nonché a piatti tipici regionali. Per chiedere informazioni sul Lambrusco Grasparossa semisecco a Modena potete venire in sede, e approfittare di un pranzo tradizionale presso la Lambruscheria; si tratta di un vecchio fienile oggi ristrutturato, che dispone di ben sessanta posti a sedere e che propone menu tipici locali da accompagnare, naturalmente, con un buon vino, proprio come il Lambrusco Grasparossa semisecco di Modena!